martedì 14 ottobre 2014

DA[B]²: Diario di un'aspirante Body Builder (...con il rossetto) | Settimana #3


Doveva capitare prima o poi che una ritardataria come me, postasse troppo tardi un articolo di questa rubrica. Mi aspettavo accadesse tra molto tempo ed invece, l'evento si è verificato prima del previsto. Pertanto, non so se questa settimana riuscirò a pubblicare entrambi gli articoli e mettermi in pari, per il momento però recuperiamo la terza settimana in modo da non perderci nessun passaggio.

Come di consueto, benvenuti dunque ad una nuova puntata di Diario di un'aspirante Body Builder. Vi ricordo che potete leggere qui e qui gli episodi precedenti. Come sempre, facciamo un riassunto di quanto detto negli articoli già pubblicati. Abbiamo parlato inizialmente del programma stilato per me da Wayne e successivamente ci siamo soffermati - per l'appunto, nell'articolo precedente - su uno degli esercizi fondamentali del gruppo muscolare che prevede l'allenamento GAG [Glutei - Addominali - Gambe]. In questo articolo sostanzialmente continuiamo il discorso precedente soffermandoci sugli altri gruppi muscolari del primo settore. Infatti, se in precedenza ci siamo soffermati sullo squat per quanto concerne i glutei, oggi per continuità, parleremo di addominali


Se il culo di Pippa è stato oggetto di maledizioni potteriane, l'addome di Belen Rodriguez, certamente non è da meno. La bellissima conduttrice di Tù sì que vales credo che per scaramanzia una grattatina al giorno per prevenzione, la utilizza come rito scaramantico. Stavolta però non c'è trucco e non c'è inganno. Se la Pippa britannica ha usato le mutande push up, Belen si allena duramente ogni giorno. Sulla sua pagina Instagram, credo sia la mia preferita del momento, è solita pubblicare immagini e video che ritraggono il suo allenamento, la prova tangibile che tutto ciò che vediamo è reale. Ogni singola parte del suo corpo è frutto dell'impegno che ci impiega per ottenerlo e del sudore della sua fronte. Mia cara Belen, sei salva e soprattutto sei umana!

Per tale motivo, non vi nego che per spronare maggiormente il mio Io, trascorro molto tempo a guardare sue foto e suoi video. Credetemi, non è masochismo. A qualcuna potrebbe venire lo sconforto solo a guardarla, ma se indirizzate la vostra mente solo all'energia che usa questa donna per praticare l'attività sportiva, vedrete che il risultato sarà quello di ottenere maggiore grinta in voi stesse. Se vi fossilizzate invece su altro, credo che vi ritroverete a tagliarvi le vene, ma stendiamo un velo pietoso. Ovviamente scherzo.

Immagine di prorietà di Belen Rodriguez.
Ordunque, cosa sono e come si ottengono addominali scolpiti?

Gli addominali - e la parola stessa lo indica - sono un gruppo di muscoli presenti nell'addome. I muscoli addominali, detti anche muscoli del retto dell'addome appartengono alla categoria dei muscoli grandi del corpo. Nonostante la loro appartenenza, sono muscoli molto delicati e occorre allenarli con cura. 

Si dividono in tre fasce muscolari: addominali alti, addominali bassi e addominali laterali detti anche obliqui. E' consigliabile l'allenamento costante per ottenere risultati decisamente concreti, seguendo un programma di allenamento variabile a seconda della propria corporatura. Non và tralasciato il concetto che per avere addominali scolpiti, non dipende solo dal tipo allenamento svolto ma anche da quanto strato di adipe vi è in accumulo in questa particolare zona. E' dunque necessario svolgere - come diciamo sempre - una corretta alimentazione associata ad un tipo di attività aerobica che permetterà di godere della loro visibilità.


Sfatiamo dunque il mito che vede gli addominali come esercizio per eccellenza per ottenere addome piatto e scolpito. La verità è che gli esercizi, presi singolarmente, non consentono di bruciare calorie sufficienti per permettere una significativa riduzione dell'adipe in eccesso. Un addome grasso, anche se sostenuto da una robusta impalcatura muscolare, non potrà mai essere scolpito. L'unico vantaggio che si riesce ad ottenere è la tonificazione, che contribuisce a formare un "corsetto naturale". Un addome più tonico, permette di ottenere una figura più snella, oltre ad apportare miglioramenti alla postura.

Esistono, tuttavia, molteplici esercizi per contribuire allo sviluppo della famosa tartaruga - da ottenere solo con i presupposti sopra elencati - che è possibile effettuare anche in casa da soli. Come sempre, bisogna stare bene accorti a tutti i movimenti che si effettuano. Posture sbagliate ed esercizi mal effettuati, possono comportare seri problemi. 


Bicicletta. No, non sto dando i numeri e non vi sto chiedendo di praticare il ciclismo. Questo esercizio può aiutare a sviluppare gli addominali più velocemente. Basta straiarsi sulla schiena, magari usate un materassino per poggiarvi, sollevare le gambe e al contempo, con le mani dietro la nuca sollevate la parte di addome che vi permetterà, ad incrocio, di gestire contemporaneamente gli arti. Quando solleverete il ginocchio destro, ad esempio, incrociatelo con il gomito sinistro. Stessa cosa dall'altra parte, ginocchio sinistro, gomito destro. La figura, sarà certamente più chiara delle mie parole.

 
Crunch. Esercizio base per sviluppare i muscoli dell'addome. Esistono diverse tipologie di crunch, ma quelli più semplici, prevedono che si è stesi sulla schiena e le ginocchia piegate fino a formare un angolo di sessanta gradi. Le mani dovranno essere posizionate dietro la nuca oppure incrociate al petto. Da questa posizione, darsi una leggera spinta, flettendosi in maniera non troppo eccessiva, sollevando le scapole dal suolo, sentendo così la contrazione addominale. 

Eniuèi, ricapitolando, le cose importanti da dover tener conto sono:
  • alimentazione corretta, sotto uno strato di grasso non si vedranno mai risultati;
  • bere molto. Idratarsi è fondamentale e l'acqua è la bevanda migliore da assumere;
  • costanza, la parola chiave per ottenere enormi risultati.

 E il vostro allenamento, come procede?






8 commenti:

  1. Io ho iniziato yoga vale? Comunque, altro che belen (anche io la seguo su IG) ma te stai diventando proprio una modella?!?!? Ho visto le tue foto su FB, stai benissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che io non ho mai esercitato lo yoga? Dovrei provarci!
      Grazie mille per i complimenti, ma ti assicuro, BELEN è BELEN!

      Elimina
  2. Ecco qui inizia il mio problema...mia madre mi regalato la pancetta nella parte bassa, è proprio di famiglia (manna, zia e pure il nonno l'aveva) e ormai l'ho presa sul ridere e lo chiamo "rotolone regina" perchè comunque non va giù quanto il resto del corpo, è un fetente...comunque ora lo sai che mi sto impegnando ma spesso con gli addominali faccio fatica...finchè è il crunch semplice o con le gambe a tavolino non ho problema mentre per esempio il crunch inverso non riesco a farlo (sto migliorando però)..in linea generale faccio fatica con tutti gli esercizi che riguardano il basso addome...e allora ci credo che poi il rotolone non va giù...
    comunque sono andata a vedere gli esercizi di Belen, ci credo che poi ha quel fisico!! ma quanto salta?? io faccio fatica a saltare sullo step basso...ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho un accumulo di adipe localizzato sulla pancetta, ma in un mese sono riuscita a perdere davvero tanto da pancia e fianchi. Non ci sono mai riuscita nemmeno con le migliori diete pagate fior di quattrini, te lo assicuro e anche per me è genetica. Il mio papà ha un pancione grosso. In ogni caso, il tuo atteggiamento è quello giusto. Mai mollare!

      Elimina
  3. Vale i post di questa rubrica sono coinvolgenti e fanno venire una voglia immensa di allenarsi! Comunque io ho ripreso con gli esercizi (yeeeeeeeeeah :D), dopo la pausa di agosto! Tanta fatica ma tante soddisfazioni *-* adesso sono al nono giorno e pian piano diventa tutto più sopportabile.
    Più in avanti ricomincerò anche con i pesetti e lo step. Ormai non mi fermo più ahahaha
    Non sono abituata a non far nulla, ho sempre fatto attività fisica sin da piccola per questo il dolce far niente dopo un po' mi scoccia xD
    Anche io spesso guardo il profilo di Belen e noto quanto si alleni dalla mattina alla sera, ecco perché ha quel fisico magnifico. Questo è rincuorante perché ci fa rendere conto che con un po' di buona volontà e sacrifici possiamo ottenere tutte degli ottimi risultati :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Simo, che bello sapere di riuscire nell'intento!
      In realtà, più mostrare quello che faccio, questa rubrica ha proprio lo scopo di motivare chi, per diverse ragioni, ha mollato o crede di non farcela! Daje tutta, per fine anno saremo delle modelle!

      Elimina
  4. ciao Vale :D io sono da poco entrata in un gruppo di work out e sto facendo da casa due programmi: body revolution della mitica Jillian (dura 3 mesi e ha work out e cardio giornalieri di 30' minuti ciascuno, con tanto di calendario) e un programma addominalipernatale (il nome dice tutto) che siccome ho iniziato un mese e mezzo dopo ho trasformato in addominalipersanValentino...io ci sto mettendo tanto impegno e anche l'alimentazione è migliorata (sono vegetariana da quasi due anni e mezzo) è sempre interessante leggere i tuoi articoli, il primo mi ha spronata ad iniziare *_* un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Odio Belen e il suo addome perfetto XD ecco!!!

    RispondiElimina

Blogger Template Designed by Elisha87